Al momento stai visualizzando Cosa significa stile di scrittura?

Cosa significa stile di scrittura?

Definire lo stile non è semplice. Semplificando, è possibile definirlo come la voce e il tono che un autore usa per narrare una storia, manifestando anche il proprio pensiero interiore. Ogni autore dovrebbe avere uno stile di scrittura personale che si basa sull’uso delle parole, sul livello di formalità, sulla struttura delle frasi e sull’approccio generale all’arte della scrittura. Anche se si parla di stile riconoscibile e peculiare che contraddistingue un autore, in realtà un vero scrittore utilizza stili di scrittura diversi a seconda dello scopo del suo testo.

STILI DI SCRITTURA

  1. Scrittura espositiva
    Lo stile di scrittura espositivo è utilizzato per fornire fatti e informazioni piuttosto che per raccontare storie. Esempi di scrittura espositiva sono i libri di saggistica, la scrittura scientifica, la scrittura tecnica e gli articoli di cronaca.
  2. Scrittura descrittiva
    Lo stile descrittivo utilizza un linguaggio figurato e dettagli sensoriali per dipingere un’immagine nella mente del lettore. I poeti utilizzano proprio questo tipo di scrittura nelle loro opere.
  3. Scrittura narrativa
    Lo stile narrativo ha una trama, dei personaggi e un’ambientazione ed è utilizzato nella scrittura creativa. È lo stile che gli scrittori utilizzano per creare, per esempio, un romanzo o una sceneggiatura.
  4. Scrittura persuasiva
    Lo stile di scrittura persuasivo cerca di influenzare i lettori ad adottare il punto di vista dello scrittore. Esempi di scrittura persuasiva sono gli scritti accademici, gli articoli e, ancora una volta, un certo tipo di saggistica.

UTILI CONSIGLI PER MIGLIORARE LO STILE

Per essere uno scrittore migliore, bisogna saper essere diretti e chiari, ma anche dare un’impronta personale alla propria scrittura. Ecco alcuni consigli utili:

  1. Siate diretti
    Una buona scrittura è chiara e concisa. Eliminate le parole riempitive, come gli avverbi e le frasi non necessarie, che occupano spazio e appesantiscono la frase. Dite esattamente ciò che intendete nel modo più diretto possibile. Ciò non vuol dire, però, impoverire il testo e ridurlo a poche parole. Ci deve essere equilibrio.
  2. Scegliete le parole con saggezza
    Ci sono molti modi per scrivere una frase e ci sono diverse parole che si possono scegliere per trasmettere la stessa idea. Scegliete sempre la più semplice delle due parole. Usate un vocabolario familiare invece di parole altisonanti. Le parole semplici sono più dirette e più facili da capire per tutti i lettori. Ma, attenzione, la scelta delle parole non deve essere dettata solo dal principio di semplicità, perché ogni stile ha bisogno di parole adatte: formale, informale, per esempio, non possono non condizionare la scelta delle parole. Un registro colloquiale e un registro aulico avranno livelli lessicali diversi. Dunque, sono anche le intenzioni dell’autore e il senso della storia (anche il genere narrativo) che vanno a determinare la scelta delle parole.
  3. Le frasi brevi sono più potenti di quelle lunghe
    Una storia perde di forza con le parole. Le frasi brevi sono più facili da comprendere e i lettori le apprezzano. Evitate di racchiudere troppi concetti in una riga. Ogni frase deve contenere un pensiero o un’idea.
  4. Scrivete paragrafi brevi
    I paragrafi brevi sono più piacevoli e sono visivamente più accattivanti. Gli scritti accademici sono spesso costituiti da paragrafi più lunghi, in quanto necessitano di maggiori informazioni a sostegno di ogni tema. Nella scrittura meno formale, i paragrafi più brevi sono la norma. Come sempre, questo non vuol dire che dobbiamo scrivere singole frasi, erodendo il testo e rendendolo elementare.
  5. Rivedere e modificare
    La correzione della prima bozza dovrebbe essere il primo passo del processo di editing prima di affidare la storia a un editor professionista. Perfezionate la vostra scrittura, controllate la scelta delle parole e la struttura delle frasi e affinate la vostra voce per migliorare il vostro stile.

Leggi anche: Il punto di partenza della storia è lo scrittore
Scrivere con stile: manuale avanzato di scrittura con esempi, esercizi, approfondimenti.

Condividi:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

vania

Vania Russo è scrittrice, valutatore editoriale di manoscritti, editor e docente di corsi di scrittura creativa e narratologia. Dal 2008 segue diversi stage, master e corsi di narratologia e laboratori teatrali. Si specializza in laboratori di narratologia e si forma quale lettore editoriale ed editor professionista presso la Scuola Dumas, docente Mario Arturo Iannaccone. Collabora con diverse Associazioni Culturali e Case Editrici in qualità di correttore bozze ed editor. Partecipa a diversi concorsi letterari con il gruppo di scrittori Ludici Scriptores. È presidente dell’Associazione Storico Culturale Lidenbrock, della quale dirige la rivista letteraria insieme allo storico saggista Mario Arturo Iannaccone. Ha pubblicato, oltre ai romanzi, il Manuale di scrittura creativa – Con esempi, esercizi, approfondimenti e Scrivere con stile – Manuale avanzato di scrittura con esempi, esercizi, approfondimenti, editi da Panda Edizioni.

Lascia un commento