Professione scrittore: il buon uso dei verbi come segno distintivo

Professione scrittore: il buon uso dei verbi come segno distintivo

La tendenza alla semplificazione, anche nella narrativa, sta portando a un impoverimento nell’uso dei tempi verbali; l’utilizzo del congiuntivo, per esempio, si sta perdendo quasi del tutto, ma questo lo ha reso anche “segno distintivo” di uno stile sorvegliato e accurato.

Il congiuntivo è opportuno per esprimere dubbio, eventualità, desiderio, timore:

Penso (quindi non ne sono sicuro/immagino) che tu non abbia fatto la cosa giusta.

Non andrebbe usato per esprimere certezza:

Penso che non hai fatto la cosa giusta.

In tal modo si ottiene una sfumatura di significato non secondaria, perché nel primo caso c’è dubbio, nel secondo certezza. A volte c’è incertezza anche sulla corretta grafia dei verbi coniugati (non solo al congiuntivo), ecco alcuni casi comuni:

Corretto: noi cominceremo
Errato: noi comincieremo

Corretto: io mangerei
Errato: io mangierei

Corretto: insegniamo
Errato: insegnamo

Corretto: spegniamo
Errato: spegnamo

Corretto: che noi sogniamo
Errato: che noi sognamo

Corretto: che voi sogniate
Errato: che voi sognate

I composti di fare, dire, venire seguono la coniugazione dei verbi che ne costituiscono la base, per cui:

Corretto: disfaccio
Errato: disfo

Corretto: disfacendo
Errato: disfando

Corretto: disfeci
Errato: disfai

Corretto: maledicevo
Errato: maledivo

Corretto: maledissi
Errato: maledii

Corretto: maledicendo
Errato: maledendo

Corretto: pervenni
Errato: pervenii

Corretto: pervenne
Errato: pervenì

Corretto: pervennero
Errato: pervenirono

Condividi:
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

vania

Vania Russo è scrittrice, valutatore editoriale di manoscritti, editor e docente di corsi di scrittura creativa e narratologia. Dal 2008 segue diversi stage, master e corsi di narratologia e laboratori teatrali. Si specializza in laboratori di narratologia e si forma quale lettore editoriale ed editor professionista presso la Scuola Dumas, docente Mario Arturo Iannaccone. Collabora con diverse Associazioni Culturali e Case Editrici in qualità di correttore bozze ed editor. Partecipa a diversi concorsi letterari con il gruppo di scrittori Ludici Scriptores. È presidente dell’Associazione Storico Culturale Lidenbrock, della quale dirige la rivista letteraria insieme allo storico saggista Mario Arturo Iannaccone. Ha pubblicato, oltre ai romanzi, il Manuale di scrittura creativa – Con esempi, esercizi, approfondimenti e Scrivere con stile – Manuale avanzato di scrittura con esempi, esercizi, approfondimenti, editi da Panda Edizioni.

Lascia un commento